venerdì, novembre 30, 2012


giovedì, novembre 29, 2012


mercoledì, novembre 28, 2012

Pumpslapumpslap


ho ritenuto che fosse troppo bella per non meritarsi di essere qui.
















(via)

martedì, novembre 27, 2012

Stare, e basta

apri un libro e ci trovi dentro gli Area, quella voce impensabile di Demetrio Stratos. e Patrizio Fariselli.
Ares Tavolazzi.
Paolo Tofani.
Giulio Capiozzo.
non si descrivono, non c'è parola per questa musica, o almeno io non la conosoco.

lunedì, novembre 26, 2012

diàmito

domenica, novembre 25, 2012

vorrèa

sabato, novembre 24, 2012

Regalarsi

"...come quando eravamo giovani"
"è vero"
"con la musica e il nostro silenzio, e nessuno intorno"
"manca qualcosa?"
"non credo"
"e allora siamo ancora giovani"

venerdì, novembre 23, 2012

I minimi

la ricerca di forme di vita intelligenti nello spazio
l'irriducibile distanza tra la varietà delle cose del mondo e l'approccio geometrico/matematico adottato, ed il loro matrimonio tutto sommato stabile e funzionante
l'avere tutto ma non sapersene accorgere
la bellezza dei suoni e la potenza degli odori

giovedì, novembre 22, 2012

E' difficile tracciare una linea tra due punti di riferimento

sono lì alla scrivania che scrivo e ad un certo punto inizio a sentire freddo. un freddo gelido mi colpisce, progressivamente, senza farmi tremare. è uno strano gelo che inizialmente prende le gambe e poi sale anche dalle braccia, ed io non capisco finché non mi volto: ho un taglio profondo sulla schiena, all'altezza delle vertebre lombari. sanguino copiosamente del liquido denso e rosso scuro, che gocciola a terra e, adesso che ci faccio caso, fa pure rumore. "ecco perché" mi dico, "sto morendo dissanguato".
allungo il braccio e premo il tasto "+" sulla stufetta al kerosene, alzando la temperatura. poi mi rimetto a lavorare, inebriato dal nuovo calduccio.

mercoledì, novembre 21, 2012

"Fattene una ragione" disse la morale

elaboriamo un ragionamento completo, interessante e costruttivo. partiamo innanzitutto dalle cose semplici, da un punto che diamo per assodato ed indubitabile. certo, questo è già un azzardo, ma facciamo così, vedrete.
dunque poniamo che oggi sia giovedì, e che questo enunciato sia vero, verificato e, come detto, indubitabile. adesso il mondo si trasformerà in banane.

martedì, novembre 20, 2012

L'inconsistenza tra un approccio definitivo ed il mondo

si rende conto di stare camminando quando in realtà è fermo.
vede la terra che si sposta quando appoggia i piedi, ma il pavimento è fatto di piastrelle.

every moral has its story
every story has its end
every battle has its glory
and its consequence
(Ben Harper)

lunedì, novembre 19, 2012

domenica, novembre 18, 2012

Il proprio cesso non ha sinonimi

quell'odore stranissimo ed inconfondibile di quel Godzilla modello vecchissimo che mi regalò per Natale.

venerdì, novembre 16, 2012

potrai mai perdonarmi, blog?

giovedì, novembre 15, 2012

potrai perdonarmi mai, blog?

mercoledì, novembre 14, 2012

blog, potrai perdonarmi mai?

martedì, novembre 13, 2012

1100


lunedì, novembre 12, 2012

blog, potrai mai perdonarmi?

domenica, novembre 11, 2012

Le perfette colonne sonore ed i momenti che le aspettano

alla nostra sinistra, guardavi
finché lei non ti ha detto di correre.

noi a passo d'uomo ma dentro a quel metallo
che ti ha accecato fin dentro alla ragione
portandoti al buio della foresta
ed al buio dei sensi.

mentre ti tagliavi in salto, noi..

sabato, novembre 10, 2012






z





venerdì, novembre 09, 2012

E poi arriva una sensazione nuova, come uno schiaffo che non si aspetta e che nemmeno si sapeva esistesse

cucite alle sue palpebre duecento biblioteche, miliardi di libri da sollevare per aprire gli occhi. la bocca, la bocca poi non ha che la carta, da masticare, ma non tutta si fa sciogliere dallo stomaco, non tutto porta buone o facili notizie. e non può smettere, non può smettere di ingoiare perché non è mai abbastanza, e questo non è il cervello a  dirglielo, ma il cuore fatto di legno. più vivo della pietra, più robusto di un muscolo, naturale come il sangue.

giovedì, novembre 08, 2012

Ad ogni prezzo, l'attenzione

queste mani che sembrano legate dall'interno con nervi intrecciati come ceste di vimini, e braccia intorpidite dai contraccolpi pesanti, dalla lotta contro le vibrazioni. c'è un solo fascio di muscoli, ed è di gomma molto dura, poco flessibile, tiratissima. i pollici riescono solo a guardare le altre dita, ed i piedi hanno corone infuocate intorno alla pianta.
ancora un colpo, e porteremo l'ultima legna di quest'anno, poi ci rinchiuderemo ad aspettare. ma la scheggia si onora del suo nome, e perfora l'occhio senza che questo nemmeno la veda.

mercoledì, novembre 07, 2012

1095

stavolta è di repost, un po' per andare sul sicuro e un po' perché merita davvero, secondo il sottoscritto. durante le mie ricerche da bambino curioso, ho trovato questo sito, La Tela Nera. adesso scopro che ha sezioni dedicate ai dossier sui serial killer, alla scrittura creativa e ad un sacco di argomenti ganzi come il latte che vola e le scimmie andaluse fatte di sterco mannaro.
divagazioni nonsense a parte, consiglio vivamente una lettura della parte che io ed altri due esseri umani a me amici abbiamo letto poco fa: la classifica dei 10 animali più velenosi al mondo. oltre alla professionalità e competenza con cui vengono affrontati gli argomenti, è speciale anche lo stile di scrittura, che ti porta ad un'immedesimazione molto realistica. o mamma, ma come scrivo? sono io questo? questo blog ha mai avuto un taglio del genere? non mi piace, nonnò.
voi però leggete, e se non ne avete voglia andate diretti alla sezione "come ti ammazza" che c'è per ognuno degli animali. fantastica.

martedì, novembre 06, 2012

ricordo

lunedì, novembre 05, 2012

soltanto

domenica, novembre 04, 2012

una

sabato, novembre 03, 2012

cosa

venerdì, novembre 02, 2012

una

giovedì, novembre 01, 2012

soltanto