martedì, aprile 30, 2013

lunedì, aprile 29, 2013

Tu sei ammirevole

in una carreggiata d'autostrada le auto scorrono nel senso consono. una di queste inizia a viaggiare in senso contrario, guidando sulla corsia d'emergenza. succede una, due, cinque volte, e nessuno riesce a fermarla. dopo un po' la macchina sparisce, ma altre iniziano a fare la stessa cosa. corsia di emergenza, senso contrario. il tratto di autostrada è lunghissimo, e non tutti gli ingressi sono completamente sorvegliati, così i guidatori iniziano a prendere confidenza, arrivando ad invadere a tratti anche la prima corsia. inizia a scatenarsi un panico generale degli automobilisti e l'autostrada, nel suo senso di marcia corretto, inizia ad essere abbandonata finché il senso contrario, in una sconvolgente trasformazione, diventa l'unico trafficato.

domenica, aprile 28, 2013

Due possibilità, entrambe uguali

precipitare
ma salvandosi
per poi finire
su di un nuovo precipizio.

sabato, aprile 27, 2013

1250

praticamente cago, politicamente espongo.

venerdì, aprile 26, 2013

Esorcismi della punteggiatura

perché io cresco e con me cresce tutto di me interiore.

un senso lo si troverà
una consolazione salterà fuori
una risoluzione arriverà per forza di cose
ognuno ricostruirà, e soltanto forse visiteremo le rispettive case.

quindi questo diventerà l'arte con cui ricorderò i miei dolori.

giovedì, aprile 25, 2013

la nostra sempre inedita intensità familiare, viene fuori in giorni quasi prestabiliti. rarissima, è per noi sentimento d'unione ancestrale tra tutte nostre le generazioni.

mercoledì, aprile 24, 2013

Prendi il sole subito, senza perder tempo a preparare la sdraio, perché dopo potrebbe arrivare il vento, e così dovresti aspettare fino a domani

e se siete così probabilmente non è colpa vostra, ma è colpa dei vostri genitori. e se anche i vostri genitori sono come voi, probabilmente non è neanche colpa loro, ma dei loro genitori. e se va così da generazioni, beh, allora siete sfortunati. degli idioti sfortunati.

martedì, aprile 23, 2013

lunedì, aprile 22, 2013

+##]]#]@##][##][]@#

                 

domenica, aprile 21, 2013

Insegnare a rimanere, alle cose

pieni dei loro divertimenti
tutti ci guardano
dall'interno dei loro rispettivi gruppi
e si chiedono
come abbiamo fatto
a rimanerne fuori.

sabato, aprile 20, 2013

Agire in onore di chi non può, non agire per rispetto di chi non può

questi spasmi alla bocca non riesco a controllarli per niente. inizio a macellarmi le labbra da solo senza riuscire a fermarmi, perché mentre lo faccio provo piacere. non posso trattenermi, perché all'improvviso, letteralmente all'improvviso, una smania feroce mi esplode in bocca, un impulso immediato mi fa spostare la pelle proprio sotto al morso che si chiude, che la sbuccia e la stacca, la mangia assieme al sangue. progressivamente riesco a fermarmi, riacquisto la calma e spesso tutto ha il tempo di rimarginarsi. sento che devo trattenermi e con lo sforzo di chi butta l'ultima sigaretta mi blocco prima che posso, spinto da un solo fortissimo pensiero: dopo dovrò baciare lei.

venerdì, aprile 19, 2013

Non dare per scontato, gli altri non sanno quello che tu sai

"cosa fai?"
"nulla"
"allora levati dal computer"

bum, fatto.

giovedì, aprile 18, 2013

La bilancia delle scelte

che cos'è questa preziosa colonna di marmo con l'anima di terra se, avvicinato bene l'occhio allargando lo sguardo, la sua grande sala non ospita altro che il suo effimero senso?

l'idea utopica che ti fa scomparire da questo mondo e te ne fa guardare un altro senza che tu te ne accorga, fasciando il cuore spaccato che inizia a pompare sangue di forza. è un momento estatico, epifanico, un orgasmo dei più intensi ed uno sballo da eroina autoindotto ed infinito. l'effetto è poi lo sconfortante baratro della realtà, mai però privo di appigli e di fulmini, legni e pietre focaie.

mercoledì, aprile 17, 2013

Più scrivi più ti descrivi

bum, notizia straordinaria. è arrivata adesso un'ANSA.






no niente, è che veniva da Singapore e doveva arrivare tra due giorni, invece ha fatto pure prima.

martedì, aprile 16, 2013

Stasera marmotte, domani ierl'altro

benissimo, avete cinque minuti per cucinare uno spiedino d'agnello. attenzione, l'agnello dev'essere vivo e lo spiedino di legno, ecco perché siamo nel bosco.

lunedì, aprile 15, 2013

Bèk

il tipo dalle braccia corte ha le braccia sproporzionate rispetto al busto (sono più corte del normale, appunto) e fa un po' ridere quando si muove e soprattutto quando si veste, perché nell'infilarsi le maglie è un po' impacciato. poi ti distrugge.

domenica, aprile 14, 2013

no, eh no, non c'ero

sabato, aprile 13, 2013

eh no, non c'ero

venerdì, aprile 12, 2013

no, non c'ero

giovedì, aprile 11, 2013

non c'ero

mercoledì, aprile 10, 2013

Farsi riempire

martedì, aprile 09, 2013

Portare qui i pianeti, senza però trovare niente, sotto la pelle

non posso dirle
fioraio
che il suo capolavoro
verrà distrutto dal cieco
a cui è stato regalato

lunedì, aprile 08, 2013

Di fronte alla domanda del vuoto, riesumerai i tuoi sogni

quasi ogni volta che qualcuno rinfaccia ad un politico del PDL di non aver fatto qualcosa durante il precedente mandato, la risposta di quest'ultimo è quasi sempre "guardi che Berlusconi è stato il primo a dire/fare questo". Berlusconi è un hipster dunque.

domenica, aprile 07, 2013

L'ascolto, prima dell'intesa

come un ninja premo i tasti c'è qualcosa di sospetto che non m'aspetto ecco neanche un punto ora il fornello è tutto unto. ninja non fa rima con nulla.

sabato, aprile 06, 2013

venerdì, aprile 05, 2013

Imparare tutto, imparare subito

se picchio un ciccione poi si sgonfia? senza offesa per i magri ovviamente. vuoi metter sgonfiarsi come un palloncino. magari poi muori, ma intanto riesci a volare in aria con la forza del tuo grasso che esce a fiotti da un buco che ti ho fatto.
questo non è un post di violenza, né di disprezzo verso i sovrappeso, è un post a caso. quindi ecco,





hehe, la virgola lasciata lì vi ha messo in crisi. 

giovedì, aprile 04, 2013

Ricorda: prossima volta mettere cervelli

facciamo che chi rimane si tiene l'ombrello
con cui può ripararsi e tenersi al sicuro.
forse l'altro non andrà nemmeno al caldo
ma chi rimane il freddo ce l'ha già.

mi fa salire e devo lasciarti
triste perché non possiamo neppure scambiarci:
questo vuole me.

mercoledì, aprile 03, 2013

Il cazzo di progressive

io vado al cesso, e trovo un casino. carta igienica un per terra e una pozza d'acqua sotto il lavandino. sono tempi duri.
fuori sento che sta aspettando un'altra persona. se usassi soltanto il gabinetto e poi uscissi lasciando tutto così come l'ho trovato, chi entrerà dopo penserà che sia stato io fare tutto, mi darebbe dell'incivile.
non voglio lasciarglielo pensare, raccolgo la carta igienica e cerco di asciugare l'acqua con altra carta, buttando tutto.
sono tempi duri, ci vuole buona volontà e pazienza, riempiendo le deficienze degli altri e sacrificandosi per far ripartire la macchina.
scappino e si nascondano gli altri in buchi dove non potranno essere trovati, il merito sarà nostro quando virtuosi in cuor nostro sapremo di aver ripulito tutto dal loro passaggio.

update: mi accorgo ora di aver fatto un po' di ripetizioni, ma vabbuo'.

martedì, aprile 02, 2013

frugare nel proprio vocabolario e non trovare nulla di adatto
e poi dimenticarsi addirittura di scrivere

lunedì, aprile 01, 2013

Col tempo la rivincita, col troppo tempo la sua inutilità

perché in fondo, il gelato è sempre il gelato. non ti tradisce mai, lo metti in frigo e lo ritrovi anche dopo vent'anni, sia che il frigo rimanga acceso, sia che il frigo sia rotto. il gelato sta nel cono o nella coppetta ma anche sui vestiti. il gelato è sempre pronto ad attacchi nucleari e cucina un'amatriciana da Dio.